Con l’arrivo della stagione estiva, uno dei generi di calzature più utilizzate dagli uomini è sicuramente il mocassino, una scarpa leggera, fresca e al contempo elegante, che accoppiata a un pantalone lungo o corto consente di essere eleganti in ogni momento e occasione della giornata.

Il mocassino è un genere di scarpa inventata dagli Amerindi, ed oggi rappresentano un’icona di stile ed eleganza, sempre presente negli outfit più ricercati e alla moda.

Una scarpa che si conferma protagonista delle passerelle delle principali case di moda di tutto il mondo, che è rivisitato, collezione su collezione, nei materiali, nello stile e nel design, assumendo una conformazione sempre più tecnologica e che strizza l’occhio al rispetto dell’ambiente.

Come e quando indossare il mocassino non è un concetto scontato di cui tutti sono a conoscenza: proprio per questo di seguito sono riportate alcune regole generali finalizzate a indossare questa scarpa al meglio e mantenere sempre uno stile impeccabile.

Parlando di indumenti, i pantaloni lunghi possono essere indossati col mocassino a condizione che si tratti di modelli a gamba dritta: è possibile scegliere un pantalone classico o anche un jeans, l’importante è che scenda stretto sulla caviglia lasciando quest’ultima leggermente scoperta.

Questo genere di calzatura si accompagna bene anche con i bermuda, a condizione che il pantalone corto e il mocassino uomo siano di elevata qualità, curati nei dettagli, come quelli realizzati da Boggi Milano, che propone soluzioni in pelle, durevoli e sofisticate perfette per accompagnare svariati outfit.

Oltre allo stile è importante conoscere quando il mocassino può essere indossato: è una calzatura che può essere utilizzata in ogni periodo dell’anno, anche se non ha particolare senso utilizzarla con temperature oltremodo rigide e quando ci sono delle condizioni meteo avverse.

Meglio indossarlo dalla primavera all’autunno, scegliendo delle soluzioni realizzate con materiali più o meno pesanti in base al clima.

Oggi va di moda indossare il mocassino senza calze, anche se la scelta dipende principalmente dal genere di pantalone che è indossato e dal contesto di riferimento.

Una cena romantica è differente da un aperitivo con gli amici, ma anche da una riunione d’ufficio: proprio per questo è necessario valutare l’utilizzo del calzino in base al singolo evento.

Nel caso in cui si utilizzano, è bene prediligere il fantasmino, le calze con filo di Scozia o calzini lunghi.

Da evitare tassativamente i calzini in spugna, quelli corti alla caviglia, i calzini bianchi e quelli in colori troppo sgargianti o aggressivi, che andrebbero a spezzare lo stile e a generare un effetto visivo certamente sgradevole.

Il must dell’accoppiamento del mocassino uomo è con dei bermuda eleganti e una camicia o una polo a maniche corte: uno stile unico per la bella stagione che si adatta a ogni genere di contesto e occasione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

sette + 10 =